Ciao Memy

Il saluto della nostra Presidente.

Io la voglio salutare così, con una cosa scritta di getto e di cuore, perché la mia Stellagemella mi aveva fatto promettere di parlare al suo funerale.

La tua essenza, mia preziosissima Stellagemella, è un universo pieno d’amore. Sei stata strappata via da noi, dai nostri gusci, ma non dai nostri cuori e dalle nostre anime. Io continuerò ad amarti come si ama una gemella conosciuta tardi, continuerò a ridere delle monellerie di due quasi attempate signore, una sempre spontaneamente elegante (e non ero io), l’altra sempre spontaneamente stravagante (e non eri tu).
Tu, fisico da leonessa con il cuore tenero di un pulcino; con la sensibilità di chi non vuole far trapelare la sofferenza, per evitare preoccupazioni alle altre persone.
Tu, insieme madre attentissima, moglie amatissima, figlia onnipresente, sorella-madre, zia magica, cognata insostituibile, amica senza schermi.
Perché questa sei tu Memy mia, e non solo ora che ci hai lasciato e dovrei tessere le tue lodi.
Starei zitta, piuttosto.
Ma mi risuonano in testa le risate degli scherzi e delle battute fulminanti, le nostre avventure in “citycar”, i nostri viaggi in cui non si dormiva perché la notte non era sufficiente per raccontarci una vita intera. Ci siamo inventate un mondo parallelo, una galassia con due stelle gemelle, una giostra per adulti per non finire mai di giocare alla Vita.
E se sembra che ora il tuo sonno abbia messo fine al gioco, io continuerò con te nel cuore, nell’anima e nella mente.
E ti chiamerò quando penserò di non farcela e inciamperò. E so che, come sempre, tu mi porgerai la mano e mi farai rialzare❤️

Conferenza stampa OncoEmatologia ad Oristano: un diritto o un problema

L’impegno dell’Associazione Komunque Donne alla conferenza stampa del 10 febbraio.

L’impegno della Associazione Komunque Donne ODV www.komunquedonne.it alla conferenza stampa tenutasi stamattina . Nel mirino la direzione generale dell'assessorato che avrebbe imposto alla struttura di Oncoematologia dell'ospedale San Martino il divieto di prescrivere e somministrare alla paziente R.B il farmaco innovativo che potrebbe, se non guarirla, quantomeno allungarle la vita.

Pubblicato da Susy Mura su Lunedì 10 febbraio 2020

Conferenza stampa OncoEmatologia ad Oristano: un diritto o un problema

Conferenza stampa OncoEmatologia ad Oristano: Un diritto o un problema

Le Associazioni Komunque Donne Odv, Le Belle Donne, CITTADINANZATTIVA, AIL e ADICONSUM, hanno convocato, in data 10 febbraio,  una conferenza stampa  per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica e della politica sulla grave vicenda che riguarda il servizio di Oncoematologia della ASSL di Oristano, spiegare i fatti e proporre soluzioni per dare risposte sia alle situazioni di emergenza (la punta dell’iceberg è il caso della paziente R.B. di 77 anni alla quale, per un mero problema burocratico, si nega il diritto alle cure salvavita), che per risolvere il problema che sta a monte: la continuità del servizio di Oncoematologia. Leggi tutto “Conferenza stampa OncoEmatologia ad Oristano: Un diritto o un problema”